Skip to main content

L’importanza del benessere mentale in azienda

E’ ormai noto che le aziende devono dare maggiori attenzioni al benessere dei propri dipendenti, in modo che questi ultimi possano prendersi più cura di sé stessi e dell’azienda stessa. E’ opportuno fornire loro le risorse di cui hanno bisogno per gestire più efficacemente l’energia, attraverso quattro dimensioni: fisica, emotiva, mentale e spirituale. La miglior misura della produttività non è il numero di ore lavorate, ma è la quantità e la qualità di energia buona che portiamo in tutte le ore di lavoro.

L’aspetto emotivo e mentale delle risorse umane in azienda è di fondamentale importanza perché influisce direttamente sul benessere e sulle performance dei dipendenti.

Una buona salute mentale dei dipendenti favorisce un clima lavorativo positivo. La presenza di stress e ansia può compromettere la qualità del lavoro e aumentare i livelli di assenteismo e turnover. Al contrario, promuovere il benessere mentale significa garantire un ambiente di lavoro proattivo e collaborativo, dove i dipendenti si sentono apprezzati e supportati.

Inoltre, l’aspetto mentale è strettamente legato alla motivazione e all’impegno dei dipendenti. Un’azienda che investe sul benessere emotivo fornisce risorse per lo sviluppo personale e professionale dei suoi dipendenti. Ciò può creare un senso di realizzazione e di appartenenza, aumentando la produttività e la qualità del lavoro svolto.

Un ulteriore vantaggio dell’attenzione all’aspetto mentale è la capacità di gestire le sfide e le pressioni quotidiane in modo più efficace. I dipendenti, che sviluppano competenze di resilienza e di gestione dello stress, saranno in grado di affrontare meglio situazioni complesse e adattarsi ai cambiamenti, contribuendo quindi alla capacità di innovazione e al successo dell’azienda.

Per ottenere tutto ciò è opportuno investire in formazione e coaching sulle soft skills per sviluppare gli aspetti relazionali, comunicativi e emotivi di una persona, abilità fondamentali per il successo sia nella sfera lavorativa, in quanto influenzano la capacità di interagire con gli altri in modo efficace.

Sono un High Performance Coach: alleno atleti professionisti, sportivi, manager e imprenditori che desiderano elevare il proprio livello di performance, migliorando lo stato di benessere. La mia specializzazione è lavorare su stress e pressione. Da atleta, analista finanziario, imprenditore ho sperimentato la stretta relazione tra pressione e performance. Saper gestire lo stress e la pressione è fondamentale per ottenere la massima prestazione sia in campo sportivo, sia nelle attività professionali.

×