Skip to main content

La comunicazione assertiva

Molte persone confondono l’assertività con un tipo di comunicazione troppo decisa, quasi autoritaria. La comunicazione assertiva non è autoritaria non è aggressiva, è autorevole e accogliente. Quando siamo aggressivi, imponiamo le nostre opinioni e desideri sugli altri senza considerare i loro sentimenti o stati d’animo.

Assertività vs. Autorità

L’assertività spesso viene confusa con l’autorità perché entrambe richiedono una certa dose di sicurezza e decisione. Tuttavia, l’assertività è diversa dall’autorità. Essere assertivi significa comunicare in modo chiaro e rispettoso, senza sopraffare l’interlocutore. L’autorità, invece, implica una posizione di potere in cui le decisioni vengono imposte agli altri.

L’assertività è come un giardiniere che cura il proprio giardino: sa esattamente cosa fare per far crescere le piante, ma lo fa con attenzione e cura, rispettando il ritmo della natura.

Perché Nasce la Confusione? Ci sono diverse ragioni per cui l’assertività viene spesso fraintesa: molte persone crescono osservando modelli di comunicazione sbagliati. Se, ad esempio, in famiglia o a scuola l’unico modo per essere ascoltati era gridare o imporre le proprie idee, si potrebbe pensare che questo sia l’unico modo efficace di comunicare.

Paura di Apparire Deboli: alcuni credono che essere assertivi significhi essere deboli o passivi. In realtà, l’assertività richiede molta più forza interiore e controllo rispetto all’aggressività. Essere sicuri di sé viene spesso confuso con essere aggressivi, tuttavia, la vera sicurezza di sé permette di rispettare sé stessi e gli altri, mentre l’aggressività li ignora. La comunicazione assertiva è comunque diretta, chiara, ma senza prevaricazioni.

Differenze tra Assertività e altri stili di comunicazione. Per comprendere meglio l’assertività, confrontiamola con altri stili di comunicazione: passività, aggressività e passivo-aggressività.

Passività: Una persona passiva tende a mettere i bisogni degli altri davanti ai propri, spesso a scapito del proprio benessere. È come un tappeto su cui tutti possono camminare. Questo stile può portare a risentimento e frustrazione, poiché i bisogni personali vengono costantemente ignorati.

Aggressività: come detto prima, l’aggressività è quando imponiamo i nostri bisogni sugli altri senza considerare i loro sentimenti. È come un martello che colpisce tutto ciò che trova sul suo cammino. Questo stile può portare a conflitti e danneggiare le relazioni.

Passivo-Aggressività: questo stile combina elementi di passività e aggressività. Le persone passivo-aggressive tendono a evitare il confronto diretto, ma esprimono la loro frustrazione in modi indiretti, come il sarcasmo o l’ostruzionismo. È come un veleno sottile che si diffonde lentamente.

Assertività: l’assertività, invece, è l’equilibrio tra questi estremi. È come una bilancia ben calibrata: si esprimono i propri bisogni in modo chiaro e rispettoso, senza ignorare i bisogni degli altri.

Come Sviluppare una Comunicazione Assertiva? Se vuoi essere più assertivo, ecco alcuni suggerimenti pratici:

Conosci Te Stesso: Prima di tutto, è importante essere consapevoli dei propri bisogni e desideri. Prenditi del tempo per riflettere su ciò che è importante per te e su come vuoi essere trattato dagli altri.

Pratica l’Empatia: cerca di capire gli stati d’animo degli altri. L’assertività è un equilibrio tra il rispetto per te stesso e il rispetto per gli altri.

Usa un linguaggio chiaro e diretto: evita i giri di parole e vai dritto al punto. Usa frasi in prima persona, come “Io sento” o “Io penso”, per esprimere i tuoi sentimenti senza accusare gli altri.

Mantieni la calma: l’assertività richiede autocontrollo. Se ti senti arrabbiato o frustrato, prenditi un momento per calmarti prima di rispondere.

Pratica il Feedback Costruttivo: quando dai feedback, concentrati sul comportamento, non sulla persona. Ad esempio, invece di dire “Sei sempre in ritardo”, “Quando arrivi in ritardo, non mi sento rispettato.”

La comunicazione assertiva è una competenza essenziale per costruire relazioni sane e gestire i conflitti in modo efficace. Imparare a comunicare in modo assertivo richiede pratica e consapevolezza, ma i benefici sono enormi: relazioni più forti, una maggiore autostima e una vita più equilibrata e più serena. La comunicazione assertiva è un’arte raffinata, essenziale per navigare le complesse dinamiche interpersonali in vari contesti, da quelli sportivi a quelli aziendali. Adottare uno stile comunicativo assertivo non solo migliora la qualità delle interazioni, ma eleva anche la percezione di chi pratica tale stile, rendendolo un leader efficace e rispettato.

Sono un High Performance Coach: alleno atleti professionisti, sportivi, manager e imprenditori che desiderano elevare il proprio livello di performance, migliorando lo stato di benessere. La mia specializzazione è lavorare su stress e pressione. Da atleta, analista finanziario, imprenditore ho sperimentato la stretta relazione tra pressione e performance. Saper gestire lo stress e la pressione è fondamentale per ottenere la massima prestazione sia in campo sportivo, sia nelle attività professionali.

×